Il mio Cammino per Santiago di Compostela, Finisterre e Muxia in 26 tappe

Introduzione

Felicità, solitudine, gioia, dolore, condivisione con gli altri, amicizia, riflessione, stanchezza, voglia di arrivare, preghiera, eccitazione, volontà, amore, speranza, fede: tutte queste emozioni insieme rappresentano il Cammino di Santiago. Un’esperienza indescrivibile e diversa per ognuno, tanto tempo per riflettere su se stessi e sulla propria vita, lontani dagli impegni quotidiani che inevitabilmente ci condizionano.

Il 22 luglio 2010 sono partito con il treno da Spinetta Marengo, frazione di Alessandria, con 12 kg di zaino sulle spalle per percorrere il cammino di Santiago da solo. Sono arrivato a Saint Jean Pied de Port, tappa di partenza del cammino francese, il giorno successivo 23 luglio 2010 alle 9:30 del mattino e in quel momento è iniziato il mio cammino che racconterò tappa dopo tappa in questo blog.

Le 26 tappe includono anche due cammini aggiuntivi, il cammino di Fisterra e di Muxia, più brevi ma anch’essi molto belli.

Il diario è quindi così diviso:

  • Cammino da Saint Jean Pied de Port a Santiago di Compostela – 22 tappe (dal 23 luglio 2010 al 13 agosto 2010)
  • Cammino da Santiago di Compostela a Finisterre – 3 tappe (dal 14 agosto al 16 agosto)
  • Cammino da Finisterre a Muxia – 1 tappa (17 agosto)

Le tappe sono totalmente indicative e il cammino non va visto come una questione di tempo. Ognuno impiega il tempo che ritiene giusto in base a come si sente. Ho conosciuto persone che hanno compiuto il cammino in 15 giorni e altre che hanno impiegato 50 giorni. Non è una gara, ma un cammino spirituale che va vissuto in quanto tale e che fornisce importanti messaggi e riflessioni e soprattutto un’esperienza di vita insieme agli altri pellegrini e un attaccamento impossibile da provare in altre situazioni.

2 risposte a Introduzione

  • Alla fine l’ho finito e ricominciato tante volte..un saluto;)

  • Ciao Marco. Non vedo l’ora di leggerti per consigli e suggerimenti. Farò ik cammino del Nord in primavera (marzo-aprile) seuendo le indicazioni della guida di Luciano Callegari “A SANTIAGO LUNGO IL CAMMINO DEL NORD (4a edizione aggiprnata a febbraio 2013 edizioni TERRE DI MEZZO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *